Come Jane Austen mi ha rubato il fidanzato


 «Un romanzo che è come una soffice veste di mussolina: leggero e delicato, ma sorretto da una struttura forte e ben intrecciata. Come Jane Austen mi ha rubato il fidanzato sarà una sorpresa per chi conosce a memoria i romanzi della grande autrice britannica, e un’affascinante guida per chi deve ancora scoprirli.» UK Sunday Telegraph

Titolo: Come Jane Austen mi ha rubato il fidanzato
Autore: Cora Harrison
Editore: Newton e Compton
Collana: Anagramma
Anno: 2012
Pagine: 311
Prezzo: 9,90

Trama:
Inghilterra, 1791. Jane Austen e sua cugina Jenny trascorrono le vacanze di primavera a Bath, tra balli di gala, pettegolezzi e sale da tè. Jenny ha trovato l’uomo giusto da sposare, l’affascinante e coraggioso capitano Thomas Williams, ma ha bisogno dell’aiuto di Jane per coronare il suo sogno d’amore e superare le resistenze del fratello, il pavido Edward-John, che si rifiuta di acconsentire alle nozze. Jane, invece, non ha ancora trovato il principe azzurro: il suo fascino e la sua arguzia, sorprendenti per una quindicenne, attraggono molti pretendenti, anche quelli su cui hanno già messo gli occhi altre ragazze… E così, suo malgrado, la ragazza si ritrova al centro di uno scandalo che potrebbe rovinarle la reputazione e mettere fine a tutte le sue speranze di trovare il vero amore. Tra storia e finzione, sontuose sale da ballo e sfarzose boutique, Cora Harrison ci offre il delizioso ritratto di Jane Austen da ragazza, nel diario segreto di sua cugina Jenny.


Recensione:
Incuriosita dal titolo, mi sono immersa in questa lettura, ansiosa di scoprire come la grande Jane Austen veniva descritta.
Mi sono ritrovata a leggere il diario di Jenny, la cugina di Jane, che racconta con un linguaggio diretto e informale, rendendo la lettura piacevole e coinvolgente. Si entra nel vivo dell'epoca, tra balli lussuosi, scandali e matrimoni proibiti. Jenny, ci descrive una Jane Austen determinata e indipendente, divertente e ostinata, molto più ostinata di tutte le altre ragazze dell'epoca, della sua età. La sua folle passione per la scrittura è ben visibile, in quanto la porta a tramutare ogni cosa che vede, in futuri romanzi da lei scritti, con avventurosi cavalieri e donzelle non proprio simpatiche.
Se Jenny è una ragazza coi piedi per terra, conscia delle regole a cui deve stare, con un'accentuata vena romantica, Jane è invece così fantasiosa e sicura di sé, da riuscire a trascinare anche la cugina nei suoi strategici piani.
Le due ragazze sono unite da un rapporto molto profondo e speciale, Jenny è ospitata infatti dalla famiglia di Jane in seguito alla perdita della madre. Quando Thomas, un affascinante giovane innamorato di lei, chiede al fratello di Jenny la sua mano della sorella, egli, sotto insistente consiglio della moglie Augusta rifiuta di concedere il permesso per far sposare Jenny, reputandola ancora troppo giovane. 
E' da qui che parte la storia in cui i personaggi che si incrociano sullo sfondo della cittadina di Bath sono davvero tanti, mentre le due ragazze cercando di trovare un rimedio per ottenere il permesso del matrimonio. Harry Digweed, il “ragazzo della porta accanto” dei signori Austen che sembra tenerci davvero molto a Jane, l'eccentrica cugina Eliza, fonte di consigli e idee, dai modi vivaci e socievoli, gli zii Leigh-Perrot che si troveranno sconvolti in uno
scandalo imprevisto... il linguaggio usato dalla scrittrice è semplice e diretto, con un tono fresco e giocoso anche per descrivere i particolari più “scandalosi”.

Il personaggio di Jane Austen è entusiastico, coraggioso e adorabile. Nel leggere questo romanzo mi sono ritrovata a desiderare ardentemente di venire trasportata per magia nel 1791, per poter passeggiare insieme a Jane e Jenny per stradine acciottolate accanto alle carrozze trainate dai cavalli. Oppure a partecipare a profumati balli caratteristici, immersa in una stoffa soffice e colorata comprata in un negozietto sotto consiglio di Eliza.
Una note dell'autrice, racconta come questo romanzo sia nato in seguito a numerose ricerche, e fino a che punto la realtà biografica abbia poi lasciato il posto alla fantasia.

Valutazione:
♥♥♥/e mezzo

Jane Austen è la ragazza che tutti vorremmo come amica, geniale e stupefacente, come lo sono stati i suoi capolavori.  


«Un romanzo gradevolissimo, in cui sono abilmente miscelate storia e finzione: le protagoniste conquisteranno il cuore delle lettrici.» The Guardian

«Le lettrici saranno catapultate nell’eccitante mondo della società britannica di fine settecento, tra splendidi abiti, affascinanti gentiluomini e giovani amori. Una deliziosa combinazione tra romanzo storico e fiction.» San Francisco Book Review

«Un modo originalissimo e divertente di introdurre le nuove generazioni al mondo e all’opera di Jane Austen. Ancora più ammirevole se consideriamo che il romanzo si basa su una storia vera.» Waterstone’s Books Quarterly

6 commenti:

  1. ho questo libro in wishlist da un pò, devo leggerlo assolutamente! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' davvero carino, te lo consiglio!

      Elimina
    2. Allora poi voglio sapere se ti è piaciuto :)

      Elimina
  2. L'ho letto anche io,molto carino :)

    RispondiElimina

Cari viaggiatori,
lasciate pure un segno del vostro passaggio se vi va,
sono sempre felice di scoprire i vostri pensieri :)