Uno splendido disastro


Titolo: Un splendido disastro
Autore: Jamie McGuire
Editore: Garzanti
Anno: 2013
Pagine: 336
Prezzo: 16,40




TRAMA
Camicetta immacolata, coda di cavallo, gonna al ginocchio. Abby Abernathy sembra la classica ragazza perbene, timida e studiosa. Ma in realtà Abby è una ragazza in fuga. In fuga dal suo passato, dalla sua famiglia, da un padre in cui ha smesso di credere. E ora che è arrivata alla Eastern University insieme alla sua migliore amica per il primo anno di università, ha tutta l'intenzione di dimenticare la sua vecchia vita e ricominciare da capo. Travis Maddox di notte guida troppo veloce sulla sua moto, ha una ragazza diversa per ogni festa e attacca briga con molta facilità. Dietro di sé ha una scia di adoratrici disposte a tutto per un suo bacio.
C'è una definizione per quelli come lui: Travis è il ragazzo sbagliato per eccellenza.
Abby lo capisce subito appena i suoi occhi incontrano quelli profondi di lui e sente uno strano nodo allo stomaco: Travis rappresenta tutto ciò da cui ha solennemente giurato di stare lontana. Eppure Abby è assolutamente determinata a non farsi affascinare. Lei no, non ci cadrà come tutte, lei sa quello che deve fare, quel ragazzo porta solo guai. Ma quando, a causa di una scommessa fatta per gioco, i due si ritrovano a dover condividere lo stesso tetto per trenta giorni, Travis dimostra un'inaspettata mistura di dolcezza e passionalità. Solo lui è in grado di leggere fino in fondo all'anima tormentata di Abby e capire cosa si nasconde dietro i suoi silenzi e le sue improvvise malinconie. Solo lui è in grado di dare una casa al cuore sempre in fuga della ragazza. Ma Abby ha troppa paura di affidargli la chiave per il suo ultimo e più profondo segreto…


RECENSIONE:

Ho chiuso il mio cuore in un segreto.
Tu sei il ragazzo sbagliato.
Ma solo tu hai la chiave. 


Sull'onda del più discusso caso editoriale dell'anno, anche io mi sono lasciata prendere dalla curiosità per questo romanzo.
Alla fine, però, mi sono resa conto che “Uno splendido disastro” è semplicemente uno di quei fenomeni che dilagano come un epidemia, per cui alla fine, due solamente sono le opzioni: o lo ami, o lo odi.
Io sono più propensa per la seconda.
La trama di per sé era carina e intrigante, e i tantissimi pareri positivi, uniti alla lunga attesa non hanno fatto altro che aumentare la mia già smisurata voglia di leggere questo romanzo. Per questo è stato davvero un dispiacere rimanerne così delusa.


La protagonista (Abby), non rispecchia minimamente la ragazza timida e studiosa della trama, risulta bensì essere (almeno secondo me) alquanto antipatica e irritante. Una ragazza timida, non continuerebbe a ribadire all'infinito che “non ha intenzione di farsi portare a letto da Travis”! E' un personaggio strutturato male, dice una cosa e si smentisce l'istante dopo, urla o strilla senza motivo. Vuole stare lontana da Travis e da tutto ciò che rappresenta per lei (il passato, perchè le ricorda troppo suo padre), eppure non fa che stargli appiccicata, giurando di conoscerlo in un modo che gli altri non riescono a capire (peccato che in realtà si sono incontrati solo pochi giorni prima...)
Esce con Parker anche se è chiaro che per lui non prova nulla, mentre cerca di reprimere i sentimenti che prova per Travis, così da prendere in giro non solo i due ragazzi, ma anche se stessa. Oltretutto ha anche smisurate manie di protagonismo, visto che ogni volta che mette piede nella mensa scolastica sembra che TUTTI siano lì a guardare lei, spiando ogni sua mossa.
Le sue emozioni e i suoi stati d'animo non emergono, nonostante sia lei a narrare la storia, finendo così per sembrare superficiale e piatta.  



Passiamo a Travis ora, il cattivo ragazzo della situazione. Normalmente i ragazzi “ribelli” mi piacciono molto, anzi, quando ci sono due antagonisti maschili, solitamente sono propensa a preferire proprio il più ribelle, ma qui Travis di speciale non ha davvero nulla. È il classico belloccio a cui va dietro tutta la scuola e che ha una fila di ragazze pronte a sbavare, di cui a lui non importa nulla. Loro, d'altro canto, sono ben consapevoli del fatto di essere usate una sera e poi scaricate, eppure continuano a venerarlo come un dio. Il che è anche un insulto all'intelligenza femminile.
Per fare colpo su Abby (chissà cosa ci trova poi di speciale in lei), decide di mettere un atto un periodo di “astinenza”, così da far vedere alla ragazza che volendo, può cambiare. Peccato che poi, quando finalmente Abby si decide ad ammettere che tra loro c'è qualcosa, lui inizi a impiegare il suo tempo prendendo a pugni chiunque posi una sola occhiata sulla ragazza...e di nuovo, perchè lei? Cosa caspita ci trovano tutti in quella vipera?
Quando tiene le mani a posto, poi, inizia a controllare ossessivamente gli spostamenti di Abby, il suo abbigliamento, i suoi appuntamenti...rasenta il ridicolo, insomma!
Aggressivo, possessivo, testardo, proprio il ragazzo che tutte vorremmo, no? No!
Non oserei nemmeno avvicinarmi ad un tipo che mi chiama “pidge”. Certo, Abby non è il massimo come nome, ma sempre meglio di PIDGE, che vuol dire piccione...non so voi, ma a me non sembra esattamente un complimento!

America, la migliore amica di Abby e Shepley, cugino di Travis, fidanzati tra loro (si, sono loro la causa dello sfortunato incontro che da vita a questa storia), sono fatti dello stesso stampo dei due personaggi principali. Insipidi e caratterizzati male, sembrano non vivere senza parlare di Abby e Travis. Oltretutto, sono peggio di una banderuola, in quanto un attimo prima accusano Travis di trattare male Abby, il secondo dopo invece insultano lei per aver fatto stare da cani il poveretto. Non osano prendere una posizione, perchè in fondo è un tira e molla che continua all'infinito, a cui si può solo cercare di sopravvivere indenni.
Definirla “bellissima storia d'amore” è davvero un sacrilegio! Ragazzi alcolizzati, donnaioli e stalker, in una storia senza capo né coda, in cui il bisogno di Travis nei confronti di Abby risulta quasi morboso. Ma è abbastanza ovvio che il ragazzo non è esattamente a posto di testa!



Non ho sentito nulla leggendo questo libro, lo stile della Mcguire fin dalle prime pagine mi ha lasciata con l'amaro in bocca rispetto al capolavoro che mi aspettavo.
Ovviamente questa è la mia opinione personale, i gusti sono gusti e c'è poco da discutere. Il tipo in copertina poi, non è niente male, sembrava promettere bene anche per quello!
Ma si sa, le apparenze ingannano. Questo ne è un chiaro esempio!


VALUTAZIONE:


8 commenti:

  1. Questa recensione è bellissima!!
    E l'immagine "Beautiful" no "Disaster" Yes!
    Mi ha conquistato! E' geniale!

    Ahaha, complimenti!!!! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahah grazie! L'immagine l'ho trovata su internet, perciò c'è qualche altra persona che la pensa come me! xD
      Tu l'hai letto?

      Elimina
    2. Mi sa siete in parecchi a pensarla così!!!
      no, non ho avuto il coraggio perché già so che non mi piacerebbe XD già la trama mi ha annoiato!
      La parte cattivella di me vorrebbe leggerlo per scriverne la recensione.. Ma sto ancora valutando!!! :D

      Elimina
  2. E' incredibile quanto siano nettamente diverse le opinioni che circolano su questo libro! Io non lo ancora letto e non credo lo farò. Su un blog dove erano riportate alcune frasi mi è venuta davvero la pelle d'oca! Tra Abby che si comporta da ragazza facile e Travis che è violento e psicopatico.. Mi cadono davvero le braccia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si beh io avevo letto tutte pareri positivi prima di leggere il romanzo, infatti sono rimasta un bel pò sconvolta mentre lo leggevo! Ho poi trovato alcune recensioni negative che mi hanno fatto pensare: allora non sono l'unica pazza a cui non è piaciuto!
      Poi ognuno ha i suoi gusti ovvio, ma se mi dici che hai già scovato delle frasi da pelle d'oca allora non te lo consiglio!

      Elimina
  3. Concordo su tutto.. terrificante!

    RispondiElimina
  4. pidge ahahahahahah mi fai morire! questo libro non ha entusiasmato molto nemmeno me!

    RispondiElimina
  5. Com'è che io ho adorato questa serie? ?? ^_^:D
    Pazienza ;)

    RispondiElimina

Cari viaggiatori,
lasciate pure un segno del vostro passaggio se vi va,
sono sempre felice di scoprire i vostri pensieri :)