Shadowhunters - Città di Vetro

Titolo: Shadowhunters – Città di vetro
Autore: Cassandra Clare
Editore: Mondadori
Serie: The Mortal Instruments #3
Anno: 2009
Pagine: 566
Prezzo: 18,00


Trama:Clary era convinta di essere una ragazza come mille altre, e invece non solo è una Shadowhunter, una Cacciatrice di demoni, ma ha l'eccezionale potere di creare rune magiche. Per salvare la vita di sua madre, ridotta in fin di vita dalla magia nera di suo padre Valentine, Clary si trova costretta ad attraversare il portale magico che la porterà nella Città di Vetro, luogo d'origine ancestrale degli Shadowhunters, in cui entrare senza permesso è proibito. Come se non bastasse, scopre che Jace, suo fratello, non la vuole laggiù, e Simon, il suo migliore amico, è stato arrestato dal Conclave, che non si fida di un vampiro capace di sopportare la luce del sole. Con Valentine che chiama a raccolta tutti i suoi poteri per distruggerli, l'unica possibilità de Shadowhunters è stringere un patto con i nemici di sempre: i Figli della Notte, i Nascosti e il Popolo Fatato. E mentre Jace si rende conto poco a poco di quanto sia disposto a rischiare per Clary, lei deve imparare a controllare al più presto i suoi nuovi poteri. L'amore è un peccato mortale... forse, e i segreti del passato rischiano di essere fatali. 


Recensione:
Nuovo capitolo della saga che racconta le tormentate vite di Clary e Jace, e così nuove insidie da superare. Mentre i due ragazzi cercano di proteggersi l'un l'altro, fingendo di non provare più nulla, se non semplice affetto fraterno, sbarcare fino ad Idris e poi ad Alicante, per Clary sarà più difficile di quanto credeva. Simon si trova suo malgrado ancora coinvolto nelle faccende degli Shadowhunters, in mezzo a una battaglia che rischia di essere disastrosa per i cacciatori. Valentine invece, questa volta è alla ricerca dello specchio mortale, e per trovarlo sfodera tutte le armi in suo possesso, dando un ultimatum ai Cacciatori, costretti così a prendere in considerazione l'idea di allearsi con i Nascosti.
Jace e Clary, per buona parte del libro non fanno altro che stare lontani, o litigare quando sono assieme. Non sopportano ciò che provano e tentano disperatamente di reprimerlo, ma fingere non sembra funzionare. Il legame che li unisce, il sentimento che li lega, è troppo potente.

Una rivelazione su Jace, però rischia di sconvolgergli la vita, perchè Valentine nasconde molto più di quanto i cacciatori credano.
Narrato in terza persona, si rivela una scelta vincente, rispetto alla prima persona utilizzata in Città di ossa. Arrivati al terzo volume, ormai possiamo dire di conoscere abbastanza bene i  personaggi che l'autrice ci ha fatto imparare ad amare. Ho trovato tuttavia i personaggi molto più convincenti e maturi, anche se qualche frase mi ha lasciato di stucco, perchè poco credibile.
Mi è piaciuto il modo in cui il rapporto tra Clary e Jace si sviluppa. Lui è sempre Jace, c'è poco da dire, ma questa volta affronta ancora più coraggiosamente la sorte che sembra aspettargli e che, diciamocelo, ce l'ha un po' con lui. Ammiro la sua vitalità, il carattere carismatico e le scelte che intraprende. Il suo non avere mai paura e la forza che lo caratterizza, nonostante il passato doloroso che ancora grava su di lui come un macigno.
Anche Simon  è maturato parecchio, sia riguardo i sentimenti che nutre nei confronti di Clary, sia per le decisioni che affronta.
Alcuni personaggi nuovi si aggiungono, e parecchi colpi di scena ci tengono con il fiato sospeso. La città di Idris, di cui si era tanto parlato nei primi due libri, viene descritta in modo dettagliato e ricco. La scrittura della Clare è ancora una volta lineare, asciutta e colorita di battute, pronte a spezzare le atmosfere cupe e le difficoltà che i ragazzi devono affrontare.
Finora è stato il libro della saga che mi è piaciuto di più, sono stata più coinvolta nelle vicende e ho trovato risposte ad alcune domande che mi assillavano da un pò!


Valutazione:
♥♥♥♥ 

Canzone consigliata:

1 commenti:

  1. Anche io adoro questi racconti e questo mondo *-*
    Tant'è che abbiamo deciso di consigliare la lettura di questa serie come "obbligo" del mese di Maggio sul nostro blog (http://raggywords.blogspot.it/2015/05/wum-4.html una tua visita sarebbe immensamente gradita, mi scuro per l'eventuale spam indesiderato).
    Dato che è sempre bello conoscere nuovi fans di questa serie devo farti una domanda di rito ahah: la figura di Sebastian come ti sembra? Hai finito la serie?

    RispondiElimina

Cari viaggiatori,
lasciate pure un segno del vostro passaggio se vi va,
sono sempre felice di scoprire i vostri pensieri :)