Insurgent


Titolo: Insurgent
Autore: Veronica Roth
Editore: Deagostini
Serie: Divergent #2
Anno: 2013
Pagine: 510
Prezzo: 14,90


Trama:
Una scelta può cambiare il destino di una persona... o distruggerlo. Ma qualsiasi sia la scelta, le conseguenze vanno affrontate. Mentre il mondo attorno a lei sta crollando, Tris cerca disperatamente di salvare le persone che ama e se stessa. La sua iniziazione avrebbe dovuto concludersi con una cerimonia per celebrare il suo ingresso nella fazione degli Intrepidi, ma invece di festeggiare la ragazza si è ritrovata coinvolta in un conflitto più grande di lei... Ora che la guerra tra le fazioni incombe, Tris deve decidere da che parte stare e abbracciare completamente il suo lato divergente, che si fa ogni giorno sempre più potente, anche se questo potrebbe costarle più di quanto sia pronta a sacrificare.


Recensione:
Non vedevo l'ora di immergermi in questa letture, perchè avevo amato e divorato Divergent in pochissimi giorni. Mi aveva entusiasmato l'originalità della storia e la tenacia di Tris era stata capace di coinvolgermi dall'inizio alla fine.
Divergent, era finito con il botto, lasciandomi un misto di malinconia e di voglia di ribellione, alle ingiustizie subite da Tris.
Insurgent, invece, inizia con un confuso viaggio alla scoperta di tutte le altre fazioni. Tris deve fare i conti con ciò che lei e Quattro hanno fatto, e con ciò che il loro stato di Divergenti comporta. Alla ricerca di alleanze e risposte, i due ragazzi vengono travolti nelle varie fazioni che cercano in tutti i modi di far rispettare le proprie regole e i propri ideali.
Questo secondo capitolo della trilogia della Roth, ha un inizio un pò lento, ma nella seconda parte del libro, l'azione inizia a farsi più definita, e accade praticamente di tutto. Voltafaccia, tradimenti, riconciliazioni e vecchi nemici.
Tante domande che cercano disperatamente risposte e dubbi che Tris, narratrice anche questa volta, è costretta ad affrontare.
La Tris di Insurgent, è cresciuta, gli avvenimenti in cui è stata coinvolta, l'hanno fatta maturare, rendendola più forte, coraggiosa e incline ai sacrifici. Quello che mi piace di questo personaggio, è proprio la sua umanità, e la bontà che la caratterizza. Nonostante qualche decisione sbagliata o obbligata, nonostante i pesi sul cuore e certi sensi di colpa che non accennano a diminuire, lei ha la forza di andare avanti e affrontare le cose nel modo più giusto. Che non è mai quello più facile. Per perseguire i suoi ideali di giustizia e i valori in cui crede, è disposta anche a rinunciare alle persone a cui tiene maggiormente.
Tobias, fuori dalla fazione degli Intrepidi, inizia a mostrare lati di sè che teneva celati, segreti be custoditi e fragilità che rischiano di offuscargli la mente.
Lo stile dell'autrice è, come per il primo libro, ipnotico, capace di coinvolgere fortemente il lettore, con un ritmo che va in crescendo e continui colpi di scena. Abbiamo uno zoom su tutte le fazioni, e così vengono alla luce tutte le differenze che le caratterizza e, di conseguenza, le differenze che caratterizzano ogni persona rispetto la fazione a cui appartiene.
Detto questo, devo però aggiungere un MA.
Mentirei se dicessi che Insurgent non mi ha un pochino delusa. Rispetto all'entusiasmo provato con Divergent, qui sono rimasta un pò confusa nella prima parte del libro, priva di avvenimenti davvero importanti. Anche le perdite subite nel corso del libro, non hanno saputo toccarmi come in Divergent, dove ne ero rimasta sconvolta.
I libri di mezzo delle trilogie soffrono sempre un pò, sono i più scarsi di solito (mi viene in mente Matched), spero quindi in un impennata di Allergiant, perchè una serie iniziata in modo così elettrizzante, non può che finire allo stesso modo.


Valutazione:
♥♥♥♥

2 commenti:

  1. Sembra carino :) io però ancora non ho letto il primo XD

    RispondiElimina
  2. Divergent mi era piaciuto ma non ho ancora avuto l'occasione di leggere Insurgent...comunque c'è un premio per te sul mio blog :)
    http://cliccaquiela.blogspot.it/2013/11/premio-liebster-award-d.html

    RispondiElimina

Cari viaggiatori,
lasciate pure un segno del vostro passaggio se vi va,
sono sempre felice di scoprire i vostri pensieri :)