Cursed

Buongiorno lettori del Baule!
La recensione di oggi, riguarda Cursed, il secondo libro della serie si Jessica Spotswood, pubblicata dalla Sperling & Kupfer, che racconta la storia delle magiche sorelle Cahills.
Il primo libro, Wicked (trovate la mia recensione qui), mi era piaciuto tantissimo, e leggere Cursed è stato altrettanto piacevole.


Titolo: Cursed
Autore: Jessica Spotswood
Editore: Sperling & Kupfer
Serie: Wicked #2
Anno: 2013
Pagine: 350
Prezzo: 17,90

Trama:
New England, fine Ottocento. Cate Cahill è sempre innamoratissima di Finn, il ragazzo che ha conosciuto frequentando la misteriosa libreria dove ha scoperto il Libro proibito con la profezia su di lei e sulle sue sorelle. Cate, Maura e Tess sono streghe, una di loro, con i suoi poteri, potrà cambiare il corso della Storia, ma una di loro è destinata a morire prima della fine del secolo. Cate, che ha promesso alla madre di vegliare sulle sorelle, vive la rivelazione della profezia come un incubo. Ne è ossessionata. Ama troppo le sue sorelle e cerca di frenare la loro autonomia. Nella famiglia Cahill si scatena una guerra e Cate per salvare tutti rischia di perdere l’amore della sua vita.

Recensione:
Ho adorato leggere Wicked, mi è piaciuto tutto di quel libro, la storia, lo stile, l'ambientazione, la nascita dell'amore tra Finn e Cate che mi aveva fatto provare una sorta di elettricità, mentre leggevo di loro due (in particolare la scena delle piume *_*). Ero quindi ben felice di rituffarmi nella vita delle sorelle Cahill.
L'atmosfera che si respira in Cursed, è ancora più rigorosa ora che Cate è entrata nella Sorellanza, sbalordendo tutti. Entrare a far parte della Sorellanza, era l'unica opzione che Cate aveva, per cercare di proteggere le persone a lei più care. Qui, non deve più nascondere totalmente la sua magia, anche se i Fratelli, continuano a dettare legge, con regole e riforme sempre più ingiuste e crudeli.
Finn invece, ora fa parte dei Fratelli, e non riesce a capire la decisione presa da Cate.

Sono una fan degli amori proibiti, i primi incontri da Cate e Finn, come ho detto sopra, mi avevano emozionata tantissimo, e restano insuperabili, ma anche in questo capitolo, si continua a respirare il senso del proibito, anche se inizialmente il rapporto tra i due sembra essersi raffreddato...e non aggiungo altro!
A raccontare la storia, è sempre Cate, che è una narratrice ideale per me. Mi sono sentita molto in sintonia con lei. Il continuo riflettere prima di agire, il tenere a freno l'impulsività e valutare, l'accorgersi di piccoli dettagli, e il porgersi delle domande che sembrano banali, ma potrebbero rivelarsi fondamentali allo scopo. Mi piace il suo modo di osservare il comportamento altrui, e il modo in cui gestisce i suoi sentimenti, dovendo essere discreta e dovendo nascondere il suo immenso amore. Ho apprezzato anche quello che fa per proteggere le sorelle, anche quando loro non sembrano apprezzare i suoi sforzi, o forse non li comprendono.
In Cursed, scopriamo altri dettagli sulla profezia e sull'oracolo, dei piccoli pezzi in più da aggiungere al puzzle di informazioni di cui siamo venuti a conoscenza nel primo libro.
Se il rapporto amoroso della nostra Cate sembra freddo, lo stesso si può dire del suo rapporto con le sorelle, o meglio, con Maura. Maura risulta infatti, sempre più scostante e scontrosa nei confronti di Cate, l'ho trovata un po' ambigua, nel senso che si capisce quanto tenga alla sorella maggiore, eppure non fa che rivaleggiare con lei e sembra voler a tutti i costi darle contro, a discapito di tutto e tutti. Non mi è piaciuta molto in questo libro, al contrario di Tess invece, che ho trovato dolcissima e davvero coraggiosa, una ragazzina molto intelligente, a cui sta davvero a cuore la sorte degli altri. Tifo assolutamente per Tess!

Con Cate nella Sorellanza, anche noi ci trasferiamo a New London, così l'autrice ha ampliato le descrizioni rispetto al primo libro, raccontandoci della città, ma anche di Harwood.
Questo secondo capitolo entra nel vivo dell'azione, la Spotswood ha saputo tenere alto il ritmo narrativo per tutto il libro, terminando con un finale che lascia a bocca aperta. Sorprende, fa un pò arrabbiare, fa venire voglia di ribellione, ma soprattutto, fa desiderare ardentemente di scoprire cosa accadrà nell'ultimo libro, alle sorelle Cahill.
Questa serie mi sta piacendo sempre più, il profumo di magia che scandisce l'epoca, tutta crinoline e merletti, l'amicizia, il senso del dovere verso la famiglia, la ribellione che ribolle dentro le donne e l'amore vero. Una storia deliziosa.
Un plauso alla copertina, che trovo carinissima, così come quella di Wicked.

Valutazione:
♥♥♥
Canzone consigliata:

2 commenti:

  1. Ciao, sarò sincera, non amo molto seguire blogs di recenzioni di libri, il motivo principale è che in questo periodo ho ben 10 volumi di una sola autrice che sto leggendo, dunque non m'interesso ad altro. Ma la cosa (parlo dei blog come il tuo) si rende utile quando si trata di consigliare libri da leggere a marito e figli o amici, ma anche di consigliare blogs di questo genere, e devo a conclusione dire, che mi sono pressa del buon tempo questa mattina per leggere alcune delle tue recensioni e trovo che sono divertenti nelle spiegazioni, per niente noiosa, entusiasta, simpatica, dettagliata, e molto alegro il blog, mi è piaciuto molto (per quello che possano valere per te le mie oppinioni) Dunque ti seguo!! Vengo dal Linky Party di Calendula e sono contenta di conoscerti. Un forte abbraccio da Padova.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille cara, per i tuoi complimenti, sono felice che il mio blog ti piaccia, e sono molto interessata a sapere cosa ne pensano i follower di quello che faccio qui sul blog :)
      Non sono un'esperta di recensioni, mi limito a scrivere da lettrice, ciò che provo e sento leggendo un libro o guardando un film/telefilm, quindi sono molto contenta che le mie recensioni ti divertano :)
      Se poi trovi anche dei libri che ti interessano, o che puoi consigliare ai tuoi familiari, meglio ancora!

      A presto, un abbraccio,
      Chiara

      Elimina

Cari viaggiatori,
lasciate pure un segno del vostro passaggio se vi va,
sono sempre felice di scoprire i vostri pensieri :)