L'età dei miracoli

Titolo: L'età dei miracoli
Autore: Karen Thompson Walker
Editore: Mondadori
Anno: 2012
Pagine: 272
Prezzo: 18,50

Trama:
E'  un sabato mattina quando gli esperti comunicano al mondo la notizia: la Terra ha iniziato a girare più lentamente. I giorni e le notti si allungano, prima di pochi minuti, poi di ore. Nessuno sa perché, nessuno sa come comportarsi. E nessuno intuisce quale catastrofe si sta preparando dietro questo inspiegabile mutamento. Julia è appena una ragazzina quando questo succede. Intorno a lei tutto cambia rapidamente: le leggi della gravità non sono più le stesse, gli uccelli smettono di volare, le balene spiaggiano, bruciano i raccolti. Compare una nuova malattia chiamata "sindrome da rallentamento". Ma alla catastrofe che sta colpendo il pianeta si aggiungono in lei i turbamenti dell'adolescenza. Mentre il mondo impaurito si divide tra coloro che continuano a seguire l'ora dell'orologio e quelli che si regolano con la luce del sole, Julia cerca la sua strada, il suo futuro, se stessa, vuole la sua vita, nonostante tutto: nonostante la migliore amica che decide di non vederla più, nonostante le crepe nel matrimonio dei genitori, nonostante la solitudine, e il primo amore. Intanto il rallentamento, inesorabile, continua...

Recensione:
Con tutti i libri che ho in lista da leggere, sono pochi quelli che a distanza di poco tempo o anche di anni, decido di rileggere nuovamente. L'età dei miracoli è uno di questi libri.

Ricordavo bene il fulcro della storia, più a grandi righe invece erano i dettagli e le vicissitudini che la circondavano. Il ricordo di una lettura bella e piena di sentimento invece, era ancora ben vivido dentro di me.
Julia è una ragazzina di undici anni quando, qualcosa di improvviso e inspiegabile inizia ad accadere. La terra, comincia a muoversi più lentamente, così ogni giorno guadagna qualche minuto in più di luce o di buio. Proprio “rallentamento” viene chiamato questo fenomeno inarrestabile che impazza tra radio e tv e che manda in confusione la vita sua e di chi le sta accanto.
Julia è la narratrice, è cresciuta quando comincia a raccontare di come tutto ha avuto inizio, così ci dà una visione completa dell'insieme, anticipando ciò che viene dopo e fornendoci dettagli e spiegazioni. Illustrandoci le conseguenze che, nella sua cittadina, in California, inizia gradualmente a cambiare, influendo in maniera pesante sulle persone.
L'autrice ha studiato tutto nei minimi dettagli, così che la storia risulti credibile, chiara ed ben illustrata. E' una storia così vera che mette paura, insinua un po' di angoscia, perchè se c'è una cosa che non si può proprio prevedere, sono le catastrofi naturali e i disastri che la terra, così imprevedibile, crea.
La scrittrice utilizza un lessico ricco, uno stile scorrevole, coinvolgere e zeppo di dettagli. Soprattutto il lato emotivo della nostra protagonista è molto ampliato. Julia è una ragazzina insicura, sola, che si ritrova a dover crescere affrontando tante difficoltà proprio in un momento delicato della vita in cui di ostacoli e intoppi ce ne sono già abbastanza. L'equilibrio precario di una famiglia sull'orlo dello sfascio, il crollo delle amicizie fragili, lo sbocciare di sentimenti influenti che si fanno via via sempre più difficili da nascondere. E' l'età dei miracoli la sua, l'età dei primi amori, dei dissapori con gli amici, delle cose che prima erano importanti e ora perdono valore. E' l'età in cui le sue coetanee si atteggiano da grandi, con interessi che a lei sono estranei...
Oltre a lei, anche gli altri personaggi principali sono abbastanza caratterizzati, e quindi i suoi genitori, Seth Moreno, Sylvia, il nonno, ma numerosi altri personaggi compaiono in questi libro, con ruoli più piccoli, ma sempre determinanti.
La storia è ambientata in California, ma veniamo a sapere che anche nel resto del mondo le condizioni del rallentamento non sono poi così diverse, i giorni si dilatano e le differenze si fanno sempre più evidenti tra chi segue l'ora reale e chi l'orologio, creado problemi anche a livelli comunicativi.
E' un libro forte, e alla fine della lettura, c'è un po' tristezza, ma non voglio farvi spoiler...!
Il finale è abbastanza aperto, anche se vengono gettate le basi che ci fanno intuire cosa potrebbe accadere nel futuro.
Una storia ben costruita, dalle fondamenta solide, impreziosita da particolari sprazzi di vita, quando buio e luce si interscambiano tra loro.

Valutazione:
♥♥♥♥♥

Maaa, già è dura svegliarsi la mattina e andare a scuola, ve lo immaginate stare in classe col buio pesto?

4 commenti:

  1. Anch'io non sono una grande rilettrice :3 perciò capisco che per rileggere un libro deve essere davvero bella la storia! *_* ma sai che ionon ne svevo mai sentito parlare prima d'ora? Che disastro che sono..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A me è piaciuto davvero tanto, te lo consiglio assolutamente! xD

      Elimina
  2. Neanch'io avevo mai sentito parlare di questo libro che invece sembra molto interessante! Io non mi sono mai data alle riletture, ci sono davvero troppi libri che vorrei ancora leggere, però non nego che mi piacerebbe rileggere qualche libro che mi è rimasto nel cuore ma di cui non ricordo tutti i dettagli *-*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' davvero un libro carinissimo, te lo consiglio :)
      Hai proprio ragione, i libri da leggere sono tantissimi e il tempo è sempre poco, ma ogni tanto io mi concedo qualche rilettura, soprattutto di Harry Potter, non posso stare troppo senza rileggere l'intera serie!

      Elimina

Cari viaggiatori,
lasciate pure un segno del vostro passaggio se vi va,
sono sempre felice di scoprire i vostri pensieri :)