The Prey

Titolo: The Prey
Autore: Andrew Fukuda
Editore: Il Castoro
Serie: The Hunt #2
Anno: 2013
Pagine: 365
Prezzo: 15,90



Trama:
Gene è in fuga. Tutto il suo mondo è crollato. Con lui ci sono gli ultimi umani sfuggiti alla Caccia, dietro di lui un'orda famelica di predatori. Ashley June è lontana - sarà ancora viva? Al suo fianco c'è Sissy: coraggiosa, determinata, una vera leader. Quando la fuga li porta in un rifugio di umani sulle montagne, tirano un sospiro di sollievo. Ma non tutto è come sembra, e nel giro di poco tempo, Gene è costretto a domandarsi se il Nemico non sia molto più vicino di quanto pensasse. A poco a poco, si fa strada una sola certezza: Gene e Sissy dovranno contare solo su loro stessi. Se vorranno sopravvivere.


Recensione:
Come si dice, di male in peggio! Avevamo lasciato Gene insieme a Sissi e agli altri Eminidi, solcare il fiume nella speranza di scappare dalla Gente, e in questo secondo capitolo della trilogia di Andrew Fukuda, succede di tutto e di più.
Succede che, se da una parte il gruppo pensa di aver trovato la salvezza, di essere al sicuro, dimenticando per sempre i mostri con cui sono convissuti per così tani anni, dall'altra, scoprono che i mostri in realtà si celano ovunque, spesso sotto espressioni e gesti gentili.
Il senso di imprevisto, le sorprese qui erano molto più forti ripetto al primo libro in cui era facile prevedere le mosse dell'autore. Qui non c'è nulla di scontato o banale, ma tantissimi colpi di scena inaspettati, un viaggio continuo alla ricerca di qualcosa che sembra essere ancora molto lontano per Gene gli altri.

Il narratore, è ancora una volta lui, Gene, che è anche figura chiave per tutto il corso della storia, grazie agli indizi lasciati dallo Scienziato. Il gruppo si fortifica, si compatta, tutti iniziano a fidarsi maggiormente di Gene, ma rischia anche facilmente di sgretolarsi a causa di “tentazioni” esterne.
Il bisogno di sapere si fa più pressante, e anche i pericoli a cui gli amici sono sottoposti, ma nuovi indizi rendono più chiaro il quadro della situazione.
Meno Gente (qui chiamati Tenebridi) e più Eminidi (Umani), che sotto certi punti di vista non sono poi così diversi dai bavosi succhiasangue!
Si apre ciò che già nel primo volume era facilmente intuibile, ovvero la certezza che sarebbe comparso il triangolo amoroso da lì a poco. Ecco, più che triangolo, in questo caso pare essere un quadrato! D'altronde, poteva forse mancare? Che storia sarebbe se il/la protagonista circondato da almeno 1/2/3 pretendenti tra cui scegliere?
Ho trovato The Prey molto più coinvolgente rispetto a The Hunt, con un ritmo più veloce ed adrenalinico. Anche il primo volume non era male, ma mi aveva lasciato qualche dubbio, e certe scelte prese dall'autore erano facilmente prevedibili, qui invece non ho riscontrato questa particolarità, anzi, l'ho trovato ricco di sorprese.
 A questo punto sono mooolto curiosa di leggere il capitolo finale.

Valutazione:
♥♥♥/ e mezzo




2 commenti:

  1. The Prey a me è piaciuto tantissimo! *-* ho da poco finito di leggere The Trap, secondo me rimarrai stupita! *-*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono curiosissima di leggere The Trap a questo punto!!!

      Elimina

Cari viaggiatori,
lasciate pure un segno del vostro passaggio se vi va,
sono sempre felice di scoprire i vostri pensieri :)