Un giorno, forse

Titolo: Un giorno, forse
Autore: Lauren Graham
Editore: Sperling & Kupfer
Anno: 2014
Pagine: 360
Prezzo: 17,90

Trama:
Quante volte Franny Banks, passeggiando sulla Quinta Avenue con gli anfibi e l'uniforme da cameriera, si è detta: Un giorno, forse, camminerò su questa strada con i tacchi alti e il portamento da vera diva. Quando è arrivata a New York, aspirante attrice e aspirante molte altre cose, Franny aveva un piano: sfondare nel cinema nel giro di tre anni. Ora ne sono passati due e mezzo, e le cose non stanno andando esattamente come sperato. La sola parte che ha ottenuto è stata in uno spot pubblicitario di imbarazzanti maglioni natalizi, e gli unici fan sono i suoi due coinquilini. Forse è il caso di trovarsi un piano B, come le consigliano tutti: Franny già si vede mentre torna a casa da suo padre, sposa l'ex fidanzato storico e "si sistema". Eppure, dentro di sé, sa che non è ancora pronta a tradire il suo sogno e non vuole rinunciare a seguire le orme dei suoi idoli: Diane Keaton e Meryl Streep. La svolta arriverà inaspettata, come in una battuta fuori copione: un giorno, durante lo spettacolo di fine corso alla scuola di recitazione, Franny cade rovinosamente sul palco. Sembra la fine della sua carriera mai decollata, e invece sarà il vero inizio. Tra esilaranti avventure sul set, incontri bizzarri, provini assurdi e un amore inatteso, Franny scoprirà che la vita può sorprenderti molto più di un film.

Recensione:
Scoperto casualmente qualche mese fa, quando ho letto il nome Lauren Graham, il mio primo pensiero è stato che si trattasse di un semplice caso di omonimia, invece quando ho capito che l'autrice era davvero la donna che dà il volto a Lorelai, protagonista di uno dei miei telefilm preferiti, ero curiosissima.
Se da una parte ero ansiosa di scoprire che avesse combinato Lauren in questo libro, dall'altra, devo essere sincera, avevo anche qualche dubbio riguardo le sue improvvise doti di scrittrice. Di solito storco un po' il naso di fronte a quegli attori che si mettono a fare altro tipo  di cose, come cantare, fare profumi, aprire proprie linee di abbigliamento eccetera.
Beh, ogni dubbio è stato smentito subito. Ho apprezzato tantissimo la mancanza della foto della Graham in aggiunta alle notizie sulla vita dell'autrice, e anche che non ci fossero titoloni in copertina che la descrivessero come la famosa attrice che è. Come dire, ha preferito passare inosservata piuttosto che sfruttare la sua popolarità puntando immediatamente alle vendite

Il libro, racconta la storia di Franny Banks, una giovane donna alle prese con il suo sogno più grande: diventare un'attrice. Nell'immensa New York, dove Franny si è trasferita per esaudire il suo più grande desiderio, la vediamo procedere in punta di piedi nel mondo dello spettacolo, tra alti e bassi, tra pubblicità e promesse non sempre mantenute. Il termine che lei si è imposta, per raggiungere il suo obiettivo, si avvicina giorno dopo giorno, e così lei ci racconta della sua vita, dei suoi coinquilini, delle lezioni di teatro, dei soldi che non bastano mai e di quei terribili momenti in cui pensa di non potercela fare, di gettare la spugna e abbandonare quello che per lei rappresenta il futuro.


Interessantissima la vita di un'aspirante attrice raccontata da un'attrice già affermata, che quindi sa bene di che sta parlando, e probabilmente ha vissuto sulla propria pelle certe situazioni.
La scrittura della Graham è scorrevole e spiritosa, è riuscita a rendere la protagonista molto simpatica (forse Lauren non è poi tanto diversa da Lorelai e il sarcasmo è una dote che fa parte di lei).
E' una storia piacevole, una lettura leggera un po' alla Bridget Jones, con una protagonista altrettanto buffa e insicura, che funziona sempre. Ho trovato carinissime le "pagine d'agenda" che spuntano qua e là nella storia e spezzano un po' la narrazione. Le vicende e le esperienze che la protagonista, Franny vive, sono davvero interessanti, ci permettono di dare una sbirciatina dietro le quinte, dietro tutto ciò che riguarda il il cinema o le pubblicità, dall'importanza dell'avere un agente, alle audizioni, alle prime apparizioni. Ma, soprattutto, all'importanza di credere in sè stessi e nei propri sogni, perchè senza impegno e convinzione, non si va da nessuna parte.
Il finale, me lo aspettavo diverso a dire la verità, ma nel complesso, il libro è molto carino.
Ho letto che probabilmente, da questa storia sarà tratta una serie tv, penso che possa funzionare, con la giusta attrice nei panni di Franny, magari un volto nuovo, per questa aspirante attrice alle prime armi, piena di dubbi, insicurezze e problemi. Problemi che magari ci poniamo tutti, e a volte sembrano sciocchi, così lei cerca di camuffare le insicurezze, ma le racconta a noi, sottovoce, in modo sincero e divertente.

Verdetto finale: Lauren Graham si è superata, spero che continui a coltivare anche la sua carriera di scrittrice, perchè è davvero brava.

Valutazione:
♥♥♥/ e mezzo


Link d'acquisto ad Amazon:

2 commenti:

  1. Devo dire che non mi aspettavo molto dalla Graham, ma non è stata niente male come lettura :)

    RispondiElimina
  2. Io sono innamorata della cover*-*
    a parte questo non conosco lei come attrice (nel senso, non guardavo il suo telefilm) però mi sembra carino. Tutte le recensioni lette sono più o meno dello stesso tuo parere, carino ma niente di spettacolare: per questo mi incuriosisce, adoro ogni tanto delle letture leggere^^

    RispondiElimina

Cari viaggiatori,
lasciate pure un segno del vostro passaggio se vi va,
sono sempre felice di scoprire i vostri pensieri :)