Le cattive ragazze non muoiono mai

Titolo: Le cattive ragazze non muoiono mai
Autore: Katie Aleander
Editore: Newton Compton
Anno: 2011
Pagine: 336
Prezzo: 12,90

Trama:
Alexis ha un’unica passione, la fotografia, e passa molto tempo da sola. Odia le ragazze ricche e viziate della scuola, e sua madre è troppo presa dai suoi problemi per curarsi di lei. E poi c’è sua sorella Kasey, di dodici anni, che è ossessionata dalle bambole. Ma ultimamente in casa sta succedendo qualcosa di strano. A volte una luce inquietante avvolge le stanze, e le porte sembrano aprirsi da sole. Anche gli elettrodomestici si accendono all’improvviso… E cosa sta accadendo a Kasey? I suoi occhi sembrano diversi, quasi verdi. Parla in modo strano, dice di non ricordare più ciò che è accaduto soltanto poco tempo prima e solleva gli oggetti con una forza che non può appartenere a una ragazzina. Ma soprattutto, diventa sempre più cattiva… E se quella creatura dagli occhi verdi non fosse più la sorellina di Alexis?

Recensione:
Come ho forse già detto in precedenza, mi piacciono i thriller, anche se non ne leggo moltissimi, perchè mi devono capitare tra le mani nel momento giusto.
Qualche settimana fa (si, sono sempre in ritardo con le recensioni ç_ç), ho deciso di iniziare questa storia, che avevo sull'e-rader già da un po'.
Benchè la storia non sia originalissima, con qualcosa di già visto, è stata un bella lettura.

La storia racconta di Alexis, la nostra protagonista, una ragazzina solitaria, con la passione per la fotografia e pochi amici, a cui non piace particolarmente passare il tempo con i suoi compagni, dagli interessi superficiali e così diversi dai suoi. I suoi genitori non hanno tempo per lei, e la sua sorellina minore, ha un ossessione morbosa per le bambole, ne colleziona un'infinità, pur avendo ormai dodici anni.
Qualcosa, però, nella casa di Alexis si nasconde nell'ombra, pronto a colpirla, perchè la casa si porta dietro una storia di dolore e sofferenza, e pare non essere ancora sazia della paura suscitata nel passato.

Ecco, dopo questo breve riassunto, veniamo alla mia opinione in merito a questo libro.
Le bambole, sono dei soggetti davvero sfruttatissimi nei film horror, danno subito un tocco inquietante, con la faccia di porcellana bianchissima e gli enormi occhi, ed è così che mi sono immaginata quelle della sorellina di Alexis, terrificanti e macabre!
La storia è ben costruita, ci sono diversi colpi di scena e più procedevo nella lettura, più ero curiosa di arrivare alla fine della vicenda. Il pizzico di mistero e di paranormale nella storia, non guasta, anzi, con la giusta suspance rendono il romanzo davvero coinvolgente.
Dopo aver finito il libro, ho scoperto che fa parte di un serie (purtroppo interrotta in Italia), anche se ero convintissima fosse un romanzo autoconclusivo, visto il finale, che non fa presupporre ci sia una continuazione. Quindi, no problem, ci si può tranquillamente fermare a questo primo libro (cosa che probabilmente farò io), senza avere la sensazione di una storia senza chiusura.
Proprio nel finale, c'è una svolta inaspettata, quando ormai ero sicura di sapere come si sarebbe concluso il libro, che rende la storia più movimentata.
La protagonista, Alexis, è una ragazzina abituata alla solitudine, si discosta da tutti i coetanei, rimane in ombra, ma non invisibile, con i suoi principi, le convinzioni che la portano spesso a finire nei guai, e i suoi capelli rosa che non la fanno passare inosservata.
Viene descritta un po' come una ragazzina ribelle, per tutti i problemi che si crea, ma dal modo in cui si comporta e cerca di proteggere la famiglia (a cui in realtà non è legatissima), rendono questo suo lato "ribelle", un tantino inverosimile. Sembra anzi essere una ragazza molto tranquilla, semplicemente non interessata a farsi delle amicizie tra i ragazzi che frequentano la sua scuola. 
Non sono molti i personaggi su cui l'autrice si sofferma, le figure dei genitori infatti, sembrano essere solo di passaggio, Alexis e la sorellina sono al centro della vicenda, con un paio d'altri personaggi che ne fanno parte.
L'ambiente descritto è abbastanza ristretto, la storia si svolge per lo più in casa e a scuola. In particolar modo la casa, che fa da sfondo al libro, è descritta dettagliatamente.
In conclusione, storia coinvolgente, e ricca di suspance, davvero una bella lettura avvincente.

Valutazione:
♥♥♥/ e mezzo

3 commenti:

  1. Voglio leggerlo da quand'è uscito :)

    RispondiElimina
  2. Come Mr Ink, anch'io ho questo romanzo in wish-list da un sacco di tempo... eppure, per qualche motivo, continuo a rimandarne la lettura da una vera eternità ç____ç

    RispondiElimina
  3. Ho letto questo libro poco dopo la sua uscita ed è piaciuto anche a me, l'ho trovato una lettura molto carina e a tratti anche abbastanza inquietante xD

    RispondiElimina

Cari viaggiatori,
lasciate pure un segno del vostro passaggio se vi va,
sono sempre felice di scoprire i vostri pensieri :)