Propositi letterari (e non) per il 2018

Arrivo con qualche giorno di ritardo, ma ho deciso di stilare anche io una lista di buoni propositi per questo 2018, come lettrice, blogger e non solo!
Come ogni lista dei buoni propositi che si rispetti, probabilmente non riuscirò a seguire nemmeno un punto dei miei obiettivi, ma siccome all'inizio dell'anno mi sento sempre particolarmente positiva, ci provo!

- Tenere aggiornato l'indice delle recensioni che non aggiorno da secoli, quindi mi sa che perdo già in partenza...
- Tenere aggiornato Goodreads non ci entro dall'inizio dell'anno scorso credo, quindi anche qui sarà dura!
- Leggere più libri in lingua
- Eliminare qualche voce dalla famosa lista
- Commentare maggiormente i miei blog preferiti
- Spaziare di più tra i generi letterari  (tipo i thriller, che mi piacciono ma di cui rimando sempre la lettura, i classici a cui sono ahimè allergica, le graphic novel che vanno ultimamente tanto di moda)
- Organizzare un bel giveaway per i cinque anni del blog 
- Comprare meno libri. O meglio, prima leggere buona parte di quelli che ho già in libreria...e sì, comprare una nuova libreria magari!
- Leggere almeno 50 libri
- Vedere più film e iniziare meno serie tv, magari...certo come no!
- Andare più spesso al cinema

La ragazza delle ciliegie

Titolo: La ragazza delle ciliegie
Autore: Laura Madeleina
Editore: Piemme
Anno: 2017
Pagine: 336
Prezzo: 18,50

Trama:
Inghilterra, 1919. La guerra è finita da poco, ma la sua fine non sembra aver portato la pace nel cuore della giovane Emeline Vane. In quell'anno, infatti, Emeline, diciannove anni e volontà di ferro, scompare, lasciandosi dietro il fratellino per cui pure provava un amore sconfinato. Cinquant'anni dopo, Bill Perch è un giovane avvocato a cui viene chiesto di provare legalmente la morte della signora Emeline Vane, unico modo perché i suoi due nipoti possano finalmente ereditare la tenuta nel Norfolk appartenuta alla zia. È così che Bill parte per Hallerton; lì, si ritrova tra le mani le pagine sottili e consunte di un vecchio diario, quello che la ragazza aveva scritto prima della sua scomparsa. Una storia che spezza il cuore, tanto che il giovane avvocato decide di scoprire tutta la verità sulla vita di Emeline, invece di limitarsi a cercare prove della sua morte. La sua ricerca lo condurrà al sud, nella Francia meridionale, in un incantevole paesino dei Pirenei, Cerbère.
Scoprirà che lì, nel posto dove crescono le ciliegie, Emeline aveva ritrovato la voglia di assaggiare la vita e viverla fino in fondo...
Un delizioso romanzo che unisce amore, nostalgia, cucina e voglia di fuga, in una storia che intreccia mirabilmente presente e passato, e riesce a farci sognare a occhi aperti.

Recensione:
Ho scoperto casualmente questo libro in biblioteca, e sono stata attirata dal titolo (dopo “La ragazza delle fragole” che mi era piaciuto tantissimo), e poi dalla trama.
La storia, si rivela fin da subito molto interessante, si svolge in due momenti differenti, nel 1919 e il 1969, unendo così la storia del presente del giovane aspirante avvocato Bill Perch, a quella del passato di Emeline Vane, protagonista della storia.
Perch, sta lavorando ad un caso che riguarda Emeline, è la grande occasione, per il ragazzo, di mostrare quello che vale come avvocato, e per farlo deve scoprire cosa è successo ad Emeline, misteriosamente scomparsa nel nulla diversi anni prima. C'è chi la crede morta, e chi, invece, spera ancora di ritrovarla.

Il giovane, parte alla ricerca di Emeline, attraverso alcuni indizi nascosti nel tempo, che raccoglie strada facendo, e si scopre sempre più interessato a scoprire la verità e a ricostruire la vita della donna.
Da parte sua, Emeline, ci porta a compiere un altro tipo di viaggio, quello che è stata costretta a fare quando era appena un'adolescente, costretta ad abbandonare la sua casa e la sua famiglia, per salvarsi da un destino crudele, che la dava per spacciata.

L'autrice di questo romanzo, utilizza uno stile semplice, lineare, ma molto scorrevole e curato e ha saputo creare una storia via via sempre più appassionante.
L'inizio del libro, infatti, procede piuttosto lentamente, ma ad un certo punto, la storia ingrana, con un ritmo un po' più serrato, che mi ha permesso di interessarmi maggiormente alla vicenda narrata.
Il punto di forza del romanzo, è senza dubbio la protagonista, perchè risulta essere una giovane che riesce ad abituarsi e adeguarsi a realtà mai sperimentate prima, pur di ottenere la libertà tanto ricercata. Emeline si scopre essere più coraggiosa di quanto lei stessa creda, ci mostra come dal dolore si possa rinascere, anelando la felicità.

Entrambe le voci narranti del romanzo, sono chiare e ben delineate, così come tutti gli altri personaggi principali, ma ammetto di aver apprezzato maggiormente i capitoli raccontati da Emeline, perchè la sua storia, è riuscita ad appassionarmi molto. Interessante, in ogni caso, vedere anche le difficoltà che deve affrontare Bill, per riuscire ad affermarsi come avvocato, dare uno sguardo alla realtà che il giovane deve vivere e alla nascita delle sue nuove consapevolezze, è stato comunque curioso.

L'unica cosa, che alla fine mi ha lasciata un po' basita, è in realtà, la prima cosa che mi ha attirato del libro, ovvero il titolo, che in fin dei conti risulta essere poco adatto, in quanto le “ciliegie” sono ben poco determinanti nella storia. Purtroppo, i titoli ad effetto, ma che poi realmente non sono ben collegati alla storia, mi lasciano sempre un po' perplessa (leggasi anche come “infastidita”!)

In conclusione, La ragazza delle ciliegie è una storia piacevole, bella e interessante che unisce due archi temporali differenti, in un unico viaggio, ben costruito e narrato egregiamente. 
Quindi sì, ve lo consiglio caldamente :)

Valutazione:
♥♥♥♥ 

Recap 2017 - Le letture migliori dell'anno

E' tempo di tirare le somme di questo 2017, parlandovi delle letture migliori che ho fatto quest'anno.
Devo dire che scegliere è stato molto difficile, perchè di libri belli ne ho letti davvero parecchi, e sebbene pochi abbiano preso il massimo dei voti, ho invece dovuto escludere molti libri a cui avevo assegnato ♥♥♥♥/ e mezzo  perchè l'elenco altrimenti sarebbe stato davvero, davvero troppo lungo.
Siccome sono dodici libri, direi di non perderci ulteriormente in chiacchiere! :)

IO SONO BUIO  
Recensione
Il libro di Kristen White mi ha sorpreso davvero tantissimo, in particolar modo per la sua protagonista, Laia, un personaggio femminile totalmente differente da quelli che siamo abituati ad incontrare. Se cercate quindi, una protagonista tostissima, forte e che non si fa mettere i piedi in testa da nessuno, questo libro fa al caso vostro. Nella speranza che nel 2018 esca il seguito della serie, ovviamente!

L'OMBRA DEL VENTO
Sul libro di Zafòn c'è poco da dire, leggetelo! Dalla mia recensione penso si intuisca pienamente quanto io sia rimasta entusiasta da questo romanzo - in particolar modo - ma anche dagli altri libri della serie.

I NOSTRI CUORI CHIMICI
Letto all'inizio del 2017, I nostri cuori chimici, nonostante le recensioni più che positive al riguardo, è stato comunque una piacevole sorpresa. Sicuramente prima o poi lo rileggerò!

INTENSO COME UN RICORDO
Ho letto il romanzo della Picoult questa estate, e sebbene solitamente non ami particolarmente leggere libri del genere, è stata una lettura davvero toccante, per quanto cruda e intensa.


UNA FIAMMA NELLA NOTTE
Non potevo assolutamente non inserire in questa lista, il secondo capitolo della serie di Sabaa Tahir, che con il suo primo libro, Il dominio del fuoco, è riuscita pienamente a conquistare il mio cuoricino!

IL TRONO DI SPADE
Anche se non sono riuscita ad andare oltre il secondo libro (conto però di farlo nel 2018!), i primi due volume della serie, mi sono piaciuti molto, e sono curiosa di scoprire come libri e serie tv si differenzieranno man mano che proseguirò con la storia.

STORIE DELLA BUONANOTTE PER BAMBINE RIBELLI
Questo non è un vero e proprio romanzo, ma ho trovato questo libro, un'idea davvero carinissima, e devo dire che ho trovata ogni storia più interessante e curiosa dell'altra. Se non l'avete ancora letto, fatelo, perchè le donne protagoniste  di questi "racconti", sono davvero d'ispirazione.

L'ULTIMA NOTTE AL MONDO
L'ultima notte al mondo, di Bianca Marconero, è senza dubbio tra i romanzi più belli che ho letto quest'anno, perchè così come mi era successo con "La prima cosa bella", anche questa volta ho adorato lo stile dell'autrice, che ha reso a storia scorrevolissima e molto coinvolgente.

ALWAYS AND FOREVER LARA JEAN
Trama
Inserire l'ultimo volume della carinissima e tenerissima serie di Jenny Han, era quasi d'obbligo. Pur avendo trovato qualche difettuccio in questa trilogia, Lara Jean e gli altri protagonista della storia, sono talmente adorabili, che alla Han, si può perdonare tutto!

IO E TE COME UN ROMANZO
Altra bellissima sorpresa di questo 2017, è stato "Io e te come un romanzo", perchè oltre ad essere una storia molto carina, ho adorato il fatto che al suo interno si parli tanto di libri e amore per la letteratura, il che ha reso i protagonisti ancora più simpatici e affabili.

RAGAZZE LUPO
Per quanto riguarda Ragazze lupo, in realtà si tratta di una rilettura che ho fatto quest'anno, perchè l'avevo già letto diversi anni fa. Così come la prima volta, il libro mi è piaciuto davvero tanto, e se cercate un fantasy ben costruito e dalla storia approfondita, originale e con una protagonista molto particolare, il libro di Millar, è consigliatissimo.

Le vostre letture più belle di questo 2017, invece, quali sono state?

5 cose che #38: 5 film di Natale

Rubrica ideata da Twin Books Lovers (a cui potete aderire qui) in cui, ogni settimana, in base ad un tema prescelto, si stila una lista di cinque cose.
5 FILM DI NATALE


Non sono propriamente una fan dei film strattamente natalizi, durante le vacanze mi piace più che altro riguardarmi film d'animazione della Disney (che ci stanno sempre bene!).
Alcune dei film, però che più volte mi è capitato di rivedere in questo periodo dell'anno, sono appunto, Il Grinch, classico dei classici, che ha tormentato la mia infanzia talmente tante volte (lo volevo vedere tipo ogni settimana), che mi mamma ormai l'ha bandito!
Mamma ho perso l'aereo, altro grande classico, che non stanca mai, così come Edward mani di forbice, che trovo adattissimo per questo periodo...ma anche per tutto il resto dell'anno, perchè è davvero meraviglioso.
E infine, due cartoni molto belli, ovvero Polar Express, e, in particolare, Le 5 leggende, assolutamente da vedere.

Eppure cadiamo felici

Titolo: Eppure cadiamo felici
Autore: Enrico Galiano
Editore: Garzanti
Anno: 2017
Pagine: 384
Prezzo: 16,90

Trama:
Il suo nome esprime allegria, invece agli occhi degli altri Gioia non potrebbe essere più diversa. A diciassette anni, a scuola si sente come un’estranea per i suoi compagni. Perché lei non è come loro. Non le interessano le mode, l’appartenere a un gruppo, le feste. Ma ha una passione speciale che la rende felice: collezionare parole intraducibili di tutte le lingue del mondo, come cwtch, che in gallese indica non un semplice abbraccio, ma un abbraccio affettuoso che diventa un luogo sicuro. Gioia non ne hai mai parlato con nessuno. Nessuno potrebbe capire. Fino a quando una notte, in fuga dall’ennesima lite dei genitori, incontra un ragazzo che dice di chiamarsi Lo. Nascosto dal cappuccio della felpa, gioca da solo a freccette in un bar chiuso. A mano a mano che i due chiacchierano, Gioia, per la prima volta, sente che qualcuno è in grado di comprendere il suo mondo. Per la prima volta non è sola. E quando i loro incontri diventano più attesi e intensi, l’amore scoppia senza preavviso. Senza che Gioia abbia il tempo di dare un nome a quella strana sensazione che prova. Ma la felicità a volte può durare un solo attimo. Lo scompare, e Gioia non sa dove cercarlo. Perché Lo nasconde un segreto. Un segreto che solamente lei può scoprire. Solamente Gioia può capire gli indizi che lui ha lasciato. E per seguirli deve imparare che il verbo amare è una parola che racchiude mille e mille significati diversi. Ci sono storie capaci di toccare le emozioni più profonde: Eppure cadiamo felici è una di quelle. Enrico Galiano insegna lettere ed è stato nominato nella lista dei migliori cento professori d’Italia. I giovani lo adorano perché è in grado di dare loro una voce. Grazie al suo modo non convenzionale di insegnare, in breve tempo è diventato anche un vero fenomeno della rete: ogni giorno i suoi post su Facebook e i suoi video raggiungono milioni di visualizzazioni. Un romanzo su quel momento in cui il mondo ti sembra un nemico, ma basta appoggiare la testa su una spalla pronta a sorreggere, perché le emozioni non facciano più paura.

Recensione:
Ho deciso di immergermi nella lettura di questo romanzo, dopo averne letto opinioni più che positive al riguardo, anche se, mi duole ammetterlo ogni volta, di autori italiani ne leggo davvero pochissimi.
Ho trovato la storia, e i personaggi creati da Enrico Galiano, molto interessanti, perchè diversi dai soliti personaggi stereotipati che siamo abituati ad incontrare in questo genere di storie.
Lei, Gioia, è un outsider, una ragazza intelligentissima, appassionata di fotografia e musica, eppure dalla vita più che incasinata, tra problemi familiari e scolastici. Se a casa, i suoi genitori non si occupano adeguatamente di lei, e sono sempre alle prese con litigi e compromessi, i suoi compagni di scuola, invece, la reputano strana e le stanno alla larga, o peggio, se la prendono con lei.
La cosa sembra non pesarle neanche più di tanto, alla solitudine è abituata, e ci si trova anche bene, almeno fino a che, in modo puramente casuale, una notte conosce Lo (anche soprannominato "articolo determinativo"), che sembra incasinato tanto quanto lei.
Gioia, abituata a convivere sola con i suoi pensieri, con Tonia, l'irriverente amica (immaginaria) che la segue ovunque, trova in Lo, qualcosa di inaspettato e nuovo. Tra i due nasce subito un rapporto fatto di confidenze, ma anche conflitti, di serate rubate e parole scritte sulla pelle. Quelle parole intraducibili che a Gioia piace tanto imparare, e che riusciranno, forse, a dare un senso alle nuove emozioni che inizia a provare.

Di questo romanzo, in cui i pregi e difetti, ma soprattutto le fragilità dei personaggi vengono messi in rilievo, creando così due protagonisti caratterizzati molto bene, non mi aspettavo la piega finale che il libro prende ad un certo punto della storia. Il "segreto" che Lo nasconde, rende questo, un romanzo dolce-amaro, che parla dell'adolescenza, dei rapporti conflittuali, del sentirsi inadeguati e delle cicatrici che non vanno via. Parla di scuola, di famiglie problematiche e violenza.
L'autore, dimostra di conoscere bene il mondo dei giovani, facendone un quadro chiaro e veritierò della situazione scolastica al giorno d'oggi.
Mette in luce le ambiguità, gli scherzi crudeli e le difficoltà che, chi si rifiuta i unirsi alla massa, è costretto a subire.
Dimostra quanto sia difficile emergere in una società che vede il "diverso" come qualcosa di sbagliato, di inaccettabile, anzichè apprezzarne il valore.
Lo e Gioia sono due personaggi che, pur essendo abituati alla solitudine, ai problemi, e al rprimere i loro veri pensieri, hanno una voce chiara, forte e determinata. Insieme, riescono a far emergere qualla voce, grazie alle loro anime affini.
Sullo stile utilizzato dall'autore, Galiano decide da narrare la storia utilizzando il punto di vista della protagonista, Gioia. L'autore ha una penna scorrevolissima, studiata, che si legge tutta d'un fiato.    
Carinissima, poi, l'idea dell'autore di riportare alla fine del libro, tutte le parole intraducibili, che a Gioia piace collezionare.
Valutazione:
♥♥♥♥ 

Novità in libreria a gennaio


Titolo: Il nostro tempo nel mondo
Autore: Abby Fabiaschi 
Data di uscita: 11 Gennaio 2018 
Editore: Nord 
Genere: Fiction
Pagine: 364
Prezzo: 16,90 

Trama: 
Ho trovato la moglie ideale per mio marito.  
Non sarà una moglie tradizionale  come lo sono stata io, ma questo è un bene. 
È la mia occasione per sistemare le cose. 
La mia famiglia merita di più di quello che mi sono lasciata alle spalle.  
Maddy aveva una vita serena. Era una moglie amorevole e una madre meravigliosa, il pilastro della famiglia. O almeno così credevano Brady, il marito, ed Eve, la figlia, prima che Maddy si gettasse dal tetto della biblioteca. Adesso, nessuno dei due sa cosa pensare. E poi Brady non ha idea di come mandare avanti una casa, né tantomeno come comunicare con la figlia adolescente. Anche per Eve non è facile avvicinarsi al padre e nemmeno convivere col senso di colpa per tutte le volte in cui, per egoismo o superficialità, non ha dimostrato alla madre l'affetto che meritava. Eppure Brady ed Eve non sono soli: Maddy è ancora lì, accanto a loro, e non ha perso un briciolo della sua vitalità e caparbietà. E anche del suo senso pratico: quello non è certo il momento di piangersi addosso e naufragare nei rimpianti. Meglio agire e indirizzare in qualche modo i suoi familiari. E così si sforza d’introdurre nella loro vita Rory, una dolce e sorridente maestra elementare, che Maddy spera possa diventare una buona amica per Eve e una nuova moglie per Brady. In effetti, grazie all'influenza benefica di Rory, a poco a poco Brady ed Eve imparano a farsi forza a vicenda e, insieme, troveranno il coraggio di cercare le risposte alle domande che li tormentano. Scoprendo che, a volte, la verità è molto più sorprendente di quanto non ci si aspetti…

Titolo: Il fantastico viaggio di Stella
Autore: Michelle Cuevas 
Data di uscita: 16 gennaio 2018 
Editore: De Agostini
Genere: Libri per ragazzi

Trama: 
La sorprendente storia di un’amicizia ai confini dell’universo. Un commovente viaggio dentro il cuore e altri buchi neri. Torna Michelle Cuevas, la straordinaria autrice di Le avventure di Jacques Papier.

Stella ha undici anni e una passione sconfinata per l'astronomia. Gli astri sono infatti l'unica cosa che ancora la lega al padre, la cui morte ha lasciato un vuoto incolmabile dentro di lei. Così una sera Stella si apposta fuori dalla NASA tentando invano di incontrare Carl Sagan, lo scienziato per cui ha un’ammirazione straordinaria. Tornando a casa, però, Stella si accorge che qualcuno - o meglio, qualcosa - la sta seguendo. È un buffo esserino nero come la notte più buia, con due occhi profondi come galassie. Un esserino con lo straordinario potere di far sparire qualsiasi oggetto gli si avvicini. Stella decide di portare la strana creatura a casa con sé e, dopo averlo ribattezzato Larry e studiato a lungo, capisce che si tratta di un buco nero. Proprio così, il suo nuovo animale domestico è un buco nero! La cosa sembra spaventosa, ma ha anche molti lati positivi. Per esempio, Stella può far sparire gli odiosi cavoletti di Bruxelles che sua madre la costringe a mangiare a cena. Oppure può far sparire il rumoroso giocattolo con cui il fratellino la infastidisce tutto il giorno. Ma soprattutto Stella capisce che, grazie a Larry, può far sparire i ricordi di suo padre, e forse può smettere di soffrire. Il tempo passa, e Larry diventa sembra più grande. Finché un giorno anche il cane di Stella scompare inghiottito da Larry. Stella non ha scelta e insieme a suo fratello attraversa il buco nero, in un viaggio dove pericoli e sorprese non mancano. La ragazzina dovrà affrontare tutti i ricordi del padre per capire che, in fondo, il vero buco nero è dentro di lei e l'unico modo per chiuderlo è affrontarlo.

20443207
cover originale
Titolo: The Winner's Crime
Autore: Marie Rutkoski 
Data di uscita: 24 Gennaio 2018
Editore: Leggereditore
Genere: Fantasy
Prezzo: 9,90

Trama:
 
Il fidanzamento di Kestrel con il principe ereditario di Valora significa una celebrazione dopo l'altra. Ma per Kestrel significa vivere in una gabbia creata da lei stessa. Mentre il matrimonio si avvicina, la ragazza desidera terribilmente dire la verità ad Arin riguardo il suo fidanzamento.. se solo potesse fidarsi di lui. Ma può fidarsi almeno di lei stessa? Poichè Kestrel -all'insaputa di Arin- sta diventando bravissima negli inganni: una spia in incognito che passa le informazioni agli Herrani e vicina a scoprire un sconvolgente segreto.
Mentre Arin arruola pericolosi alleati nel disperato tentativo di mantenere la libertà nel suo paese, non può fare a meno di pensare che Kestrel sappia molto più di quello che dica. Alla fine, potrebbe non essere un pugnale nel buio a tagliarlo in due, ma la verità. E quando arriverà il momento, Kestrel e Arin impareranno il  costo dei loro crimini.
Titolo: I segreti di mia sorella
Autore: Nuala Ellwood
Data di uscita: 18 Gennaio 2018
Editore: Nord
Genere: Thriller
Pagine: 382
Prezzo: 16,90

Trama:
Due donne. Due storie. Una verità.
È notte quando Kate arriva in stazione. Sua sorella Sally non è venuta a prenderla e, forse, è meglio così; Kate non avrebbe avuto la forza di affrontare l’ennesimo litigio. Dopo gli ultimi mesi trascorsi in Siria come corrispondente di guerra, ha già accumulato troppi brutti ricordi. E incubi. Ecco perché, mentre è a letto nella vecchia casa di famiglia, Kate pensa che il grido disperato che l’ha appena svegliata sia frutto della sua immaginazione. Eppure lo sente ancora. C’è qualcuno, nel giardino accanto. Un bambino che chiede aiuto. Kate si precipita fuori per soccorrerlo, ma il bambino è sparito. Il giorno successivo, va a bussare alla porta della vicina, la quale sostiene di non avere figli. Kate allora prova a parlarne con Sally, però nemmeno lei le crede, anzi l’accusa di essere sull’orlo della follia, schiacciata dal senso di colpa per un incidente avvenuto in Siria, per un bambino che non è riuscita a salvare. Possibile che Kate stia impazzendo? O è l’ennesima, crudele manipolazione di Sally? Cosa si nasconde dietro le tende perennemente chiuse della casa di fronte? Si tratta solo di un fantasma del passato o Kate è l’unica ad aver intuito la verità?

34866434
cover originale
Titolo: The Fandom
Autore: Anna Day
Data di uscita: 31 gennaio 2018
Editore: De Agostini  
Genere: Young Adult
Prezzo: 15,90

Trama:

Violet farebbe di tutto pur di incontrare gli attori che hanno portato sul grande schermo il suo romanzo preferito, «The Gallows Dance». Anche convincere suo fratello e le sue migliori amiche ad accompagnarla al ComiCon più grande d'Inghilterra e mettersi in coda per l'autografo del bellissimo Willow. Violet, che conosce tutte le battute del film a memoria e vorrebbe far colpo su di lui, si presenta come cosplayer di Rose, protagonista del romanzo e anima gemella di Willow. La sua scelta non è dettata dalla sola infatuazione per lui: Violet ammira realmente Rose e vorrebbe essere come lei. Coraggiosa come Katniss, determinata come Daenerys e intrepida come Tris. Quando però arriva il suo turno di incontrare gli attori, un terremoto improvviso fa crollare il capannone. Violet batte la testa e sviene. Pochi istanti dopo riapre gli occhi, ma qualcosa è cambiato. Willow è armato, le guardie corrono ovunque e sparano. Ma è solo quando una freccia colpisce la vera Rose e la ragazza cade a terra esanime che Violet comprende che tutto sta accadendo realmente. La protagonista del suo romanzo preferito è appena morta e ora Violet può fare solo una cosa: prendere il suo posto, ripassare le battute e vivere la storia fino alla fine...
 
La sciarpa ricamata di [Meissner, Susan]Titolo:La sciarpa ricamata
Autore: Susan Meissner
Data di uscita: 25 Gennaio 2018 
Editore: Tre60
Genere: Fiction
Prezzo: 16,40

Trama:  
Ellis Island, settembre 1911. Dopo aver perso l’uomo che amava, Clara Wood, infermiera, si prende cura degli emigranti che ogni giorno approdano all'isola in attesa di ottenere il visto d’ingresso negli Stati Uniti. E, un giorno, tra le migliaia di persone sbarcate, un uomo attira la sua attenzione. Ha la febbre, forse è destinato a morire, eppure non si separa mai da una bellissima sciarpa con un motivo di calendule e su cui è ricamato un nome: Lily…
Manhattan, settembre 2011. Taryn Michaels lavora in un negozio di tessuti nell’Upper West Side. Rimasta vedova, è riuscita a trovare un nuovo equilibrio. Eppure non riuscirà mai a cancellare il ricordo del giorno in cui le Twin Towers sono crollate, seppellendo suo marito. E neppure a cancellare il senso di colpa: lei infatti si è salvata grazie a uno sconosciuto che poi è scomparso, portando con sé la sciarpa che Taryn indossava quel giorno: una sciarpa antica, con un motivo di calendule

33140164
cover originale
Titolo: Un giorno solo
Autore: Felicia Yap   
Data di uscita: 30 Gennaio 2018
Editore: Piemme
Genere: Thriller
Prezzo: 19,50

Trama:

Come risolvi un omicidio quando ti ricordi solo ieri?
Immagina un mondo dove le classi sociali sono divise non dalla ricchezza o dalla religione ma da quanto possono ricordare. Monos, la maggioranza, ha solo un giorno degno di essere ricordato; l'elite Duos ne ha due. In questa società, dove i Monos sono esclusi dall'avere alte cariche in ufficio e dalle domande di lavoro, Claire e Mark sono un matrimonio più unico che raro. Clare è una coscienzosa casaliga Mono e Mark è un Duos scrittore che si è appena dato alla politica. Sono un perfetto esempio di una nuova visione di tolleranza e uguaglianza, almeno fino a che..
...una bellissima donna viene trovata morta, il suo corpo buttato in un fiume. La donna è l'amante di Mark e l'uomo è il primo sospettato nel suo omicidio. Il detective incaricato del caso ha i suoi segreti e anche la vittima ne aveva. Ma quando sia i ricordi dell'investigatore che del sospettato vengono costantemente cancellati, come si può trovare la verità?


La felicità arriva quando scegli di cambiare vita di [Giordano, Raphaëlle]Titolo: La felicità arriva quando scegli di cambiare vita
Autore: Raphaëlle Giordano 
 Data di uscita: 11 Gennaio 2018
Editore: Garzanti
Genere: Narrativa
Pagine: 300
Prezzo: 17,90

Trama: 
C’è sempre tempo per un nuovo inizio
Per l’imprenditore Maximilien Vogue la giornata è iniziata con il piede sbagliato. Ha di nuovo litigato con la fidanzata che ora, stanca delle continue discussioni, gli porge un volantino con l’indirizzo di un corso insolito. Un corso tenuto da una donna a dir poco stravagante. Si chiama Romane e di professione combatte l’arroganza sempre più diffusa. È convinta che il mondo sarebbe un posto migliore se tutti praticassimo la gentilezza. Lei sa come insegnarla e offre un biglietto di sola andata per la felicità a chi sceglie di mettersi in gioco. Da buon scettico, Maximilien non crede a una sola di queste parole. Ma poi, un po' per gioco un po' per curiosità, decide di iscriversi al corso. Dapprima i consigli di Romane gli sembrano solo delle  semplici banalità. Eppure, a poco a poco, si accorge che lo stanno cambiando. Scopre che basta un piccolo gesto al giorno per ritrovare il piacere della condivisione e la bellezza della quotidianità: al mattino dedicare almeno un’ora a prendersi cura di una piantina, contare quanti grazie riusciamo a dire prima di andare a letto, imparare a riconoscere e accettare gli errori commessi durante la giornata. E si rende conto che non c’è niente di meglio che trascorrere del tempo con gli amici e riprendere la buona vecchia abitudine di stringere la mano per ritrovare rapporti autentici e duraturi. Perché è solo mostrando il nostro lato più sensibile e attento alle esigenze degli altri che possiamo cambiare la nostra vita e raggiungere la felicità. Quella vera che, una volta trovata, non si può più dimenticare.

Buon Natale!

Buon pomeriggio lettori!
Poste veloce veloce, quello di oggi, solo per farvi i miei più cari auguri di Buon Natale.
Mangiate tanto, senza pentirvene, spacchettate tanti regali (spero per voi che troviate ciò che più desiderate) e passate delle belle giornate in compagnia di chi vi vuole bene :)

Ci leggiamo tra qualche giorno, con il recap delle letture migliori di quest'anno.




5 cose #35: 5 regali per lettori

Rubrica ideata da Twin Books Lovers (a cui potete aderire qui) in cui, ogni settimana, in base ad un tema prescelto, si stila una lista di cinque cose.

Segnalibri
Perchè sì, un lettore non ne ha mai a sufficienza, no? E non importa se alla fin fine, utilizziamo qualsiasi cosa ci capiti sottomano, dagli scontrini, ai biglietti del cinema, i segnalibri servono, sempre. Anche se poi non si utilizzano mai!
Girovagando su Instagram, in particolare, si trovano davvero tantissimi negozietti carini che ne vendono, ma quelli di Ink and Wonder Design, sono senza dubbio i più particolari e belli, secondo me. E sì, qualche mese fa, ci è scappato un acquisto!

Porta e-reader
Per i lettori più all'avanguardia, ovvero quelli che utilizzano un e-reader, un regalo perfetto, sarebbe proprio una custodia per il lettore ebook. In giro, se ne trovano un'infinità, ma penso che nessuno sia bello, e perfetto, come quelli che trovate nello shop Klever Case. Ne trovate in tantissime fantasie,realizzati proprio come libri veri, con le copertine dei vostri romanzi preferiti.

Book Box
Quale regelo migliore di una bella e ricchissima book box a tema letterario? Vi rimando a questi link (X, X) in cui ve ne ho parlato meglio, qualche tempo fa.


Candele
Lo so, non sono un oggetto strettamente collegato ad un lettore, ma ormai le candele a tema letterario impazzano, ultimamente, e sul web ne trovate davvero tentissime (anche troppe!)
Anche in questo caso, quindi, vi rimando a qualche vecchio post (xx) in cui vi mostravo alcuni di questi shop di candele, ma sappiate che in giro ce ne sono davvero tanti. 

Tazze
Si sa, noi lettori siamo dei grabndi bevitori di tè (o cioccolata, a seconda dei gusti xD), soprattutto in questo periodo invernale, quindi, quale regalo migliore se non una bella tazza "letteraria"?
Anche in questo caso, in giro se ne trovano parecchie, soprattutto su Society6, io in particolare vi consiglio di dare un'occhiata a quelle di Eviebookish, che sono davvero carinissime.



Fino all'ultima parola

Titolo: Fino all'ultima parola
Autore: Tamara Ireland Stone
Editore: Leggereditore
Anno: 2017
Pagine: 265
Prezzo: 14,90


Trama:
A prima vista Samantha McAllister sembra essere come tutte le ragazze della sua età, ma dietro il suo aspetto curato nasconde un segreto che non ha mai confidato a nessuno. Tormentata da un flusso continuo di pensieri negativi, paranoie e fissazioni, come quella per il numero tre, Sam soffre di un disturbo ossessivo-compulsivo che rende difficile non solo il suo rapporto con gli altri ma anche e soprattutto con se stessa. C'è solo un luogo in cui riesce a sentirsi veramente libera: la piscina, per lei fonte di ispirazione, riconciliazione con il mondo e, soprattutto, con la propria mente. Ma una volta fuori dall'acqua, è tutta un'altra storia... Forse ciò di cui avrebbe bisogno è circondarsi di amici migliori, veri e profondi, proprio come lei. Decide così di entrare in un gruppo segreto, l'Angolo dei Poeti, per aprirsi a nuove esperienze. E qui, in modo del tutto inaspettato, incontra Aj da cui si sente subito attratta. Per Sam, però, è tutt'altro che naturale lasciarsi andare, e assecondare i propri sentimenti non sarà affatto un'impresa facile...

Recensione:
Nuovo romanzo di Tamara Ireland Stone, già autrice della serie "Stay", che questa volta racconta la storia di Sam, giovane protagonista alle prese con ossessioni, moti d'ansia e fissazioni varie, che condizionano particolarmente la sua vita, soprattutto per quanto riguarda il rapporto con le sue migliori amiche, le Magnifiche 8.
Sam, trova aiuto, oltre che nei consigli della sua psicologa, soprattutto nell'Angolo dei Poeti, un club segreto ed esclusivo, che si riunisce periodicamente in un luogo segreto della sua scuola, in cui i ragazzi possono esprimere i loro pensieri attraverso canzoni e versi di poesie, senza essere giudicati.
Le premesse di questo romanzo, erano molto buone, ero curiosa di leggere questo nuovo lavoro della Stone, in quanto la sua serie precedente mi fosse piaciuta molto. Oltretutto, la trama mi ispirava particolarmente. Non so, forse speravo in qualcosa di più simile a “Raccontami di un giorno perfetto”, dove, pur non soffermandosi troppo sulla patologia del protagonista, l'autrice è riuscita comunque a dare un senso alla precaria condizione che vive il suo personaggio, cosa che in questo libro, invece, non ho trovato.
Mi aspettavo in questo romanzo, quindi, un maggiore approfondimento sul tema di base, ovvero i problemi di Sam, che però non c'è stato.
Sebbene la storia mi sia piaciuta abbastanza, ed abbia apprezzato particolarmente l'idea dell'angolo dei poeti, sebbene il colpo di scena finale (su cui in realtà avevo qualche dubbio), devo dire che mi aspettavo qualcosa in più da questa storia.

Passiamo al punto più dolente di questa storia: la protagonista.
Sam, come personaggio, partendo da una considerazione generale, non mi è dispiaciuto, il problema, è che viene un po' spacciato per quello che non è.
Sostanzialmente infatti, al contrario di quello che mi ero immaginata, e di quello che la sua “crisi” all'inizio del libro ci fa supporre, sembra essere una ragazza molto tranquilla. A parte la sua fissazione per il numero tre e i suoi problemi d'ansia (che più o meno abbiamo tutti, purtroppo), e il modo in cui alla fine esorcizza le sue paure, non ha disturbi così “gravi” o particolari come la sinossi vuole farci credere.
La sua crisi iniziale infatti, e l'intervento della madre (che nel corso del libro, scompare poi misteriosamente, altra cosa che mi ha fatto storcere il naso), infatti, mi davano una certa idea sul suo personaggio, che si è rivelata poi essere sbagliata. I suoi principali problemi, infatti, risultano essere legati quasi totalmente alle sue amiche, altra cosa che mi ha convinta poco. Soprattutto perchè lei è la prima ad essere consapevole del tipo di rapporto poco sano che ha con le sue presunte amiche del cuore, eppure continua comunque a stare dietro a loro, che la trattano malissimo, e a cui deve nascondere i suoi problemi.
Mi è piaciuto maggiormente, invece, il personaggio di AJ, che risulta essere più maturo di Sam (specialmente per il modo in cui la tratta, dopo la “scoperta” finale), e per il perdono che le concede (cosa che, sinceramente, io NON avrei mai fatto!). Ottima anche, l'idea di utilizzare la musica, la chitarra ed il canto, come rimedio per superare i problemi di balbuzie.
In conclusione: libro carino, ma su cui si poteva – e doveva – lavorare di più, per approfondire al meglio la tematica del disturbo ossessivo-compulsivo, che andava trattata meglio.


Valutazione:
♥♥♥/ e mezzo