Torn - Ritorno al regno perduto


Titolo Torn – ritorno al regno perduto
Autore: Amanda Hocking

Editore: Fazi

Collana: Lain
Anno: 2012
Pagine: 301
Prezzo: 9,90


Trama:
Da quando Wendy Everly ha scoperto la verità su di sé – essere una changeling scambiata alla nascita – sa che la sua vita è destinata a trasformarsi, ma ancora non immagina fino a che punto la spingeranno gli eventi. I Vittra, popolo nemico dei Trylle, non si fermeranno davanti a niente pur di sottrarre Wendy alla sua famiglia. Così, con una guerra sempre più imminente, l’unica speranza per Wendy di salvare il mondo dei Trylle è quella di imparare a usare i poteri di cui è dotata e di sposare un uomo che sia di stirpe nobile come lei. Ma questo significa abbandonare sia Finn, la sua affascinante guardia del corpo, che Loki, un principe Vittra per il quale prova un’attrazione sempre più irresistibile. Divisa tra i sentimenti e l’appartenenza alla sua gente, tra amore e dovere, Wendy è posta di fronte a una scelta delicata e rischiosissima, che potrebbe costarle la perdita della libertà.



Recensione:

Dopo un anno di distanza dalla lettura del primo volume della trilogia, ammetto che faticavo un po' a ricordare precisamente la storia di questa saga, dato che l'avevo letto in vacanza! La vicenda di Wendy si disperdeva così nei recessi della mia mente, tra il mare dell'Isola d'Elba, la magnificenza di Firenze e l'uscita dell'allora ultimo cd dei Finley, Fuoco&Fiamme.

Fin dalle prima pagine di Torn, però, sono riuscita a tornare nel regno perduto anche io, rientrando in contatto con il mondo dei Trylle.

Wendy, vuole tornare alla sua vecchia vita perchè la sua posizione di principessa le sta un po' stretta. Impresa tutt'altro che facile visto che si ritrova ad essere voluta non solo dai Trylle, il popolo di sua madre, ma anche dalla fazione nemica, i Vittra. Questi, riusciranno a rapire lei e i suoi amici, ma la prigionia non durerà a lungo e lei tornerà a Trylle facendo conti con la sua fuga e tutto ciò che ne consegue, visto il suo titolo. La madre e il suo popolo, si aspettano che lei prenda il comando della situazione, che accetti ciò che è davvero e ciò che è destinata a fare. Ciò che è davvero, però, le impedisce di stare con la persona che ama, Finn, sempre disposto a seguire gli ordini della regina, consapevole che tra lui e Wendy non ci potrà mai essere niente.

Matt, fratello “ospite” di Wendy, dopo uno sbigottimento iniziale riguardo l'intera faccenda in
cui è immischiata sua sorella, rimane poi al sicuro a palazzo, finendo per accettare l'intera storia e quindi essere presente in tutto il secondo libro. Elora, scontrosa e scostante con la figlia, finirà per mostrare un briciolo di fragilità, confidando a Wendy il suo triste passato di sofferenze.
La nostra protagonista, invece, si ritroverà contesa tra i due popoli in guerra, mentre lei al ruolo di principessa non è ancora abituata e l'apparente indifferenza di Finn nei suoi confronti non fa che accrescere in lei dubbi e dolore.

Lo stile di Torn, riprende quello del primo volume, narrato sempre in prima persona, dal punto di vista di Wendy. I personaggi solo accennati nel primo libro, vengono qui ripresi e approfonditi, mentre facciamo la conoscenza di nuovi protagonisti, da Duncan e Loki. La storia entra nel vivo, facendo luce su oscuri segreti del passato e suggerendoci domande a cui troveremo risposta (spero) solo in Ascend, il capitolo finale della splendida trilogia creata da Amanda Hocking.

Valutazione:
♥♥♥♥

Testa o cuore? Scegliere ciò che salverebbe il suo popolo o ciò che la renderebbe felice?
La felicità è sempre la cosa più difficile da conquistare e la strada di Wendy e tutt'altro che spianata, soprattutto se è il cuore stesso ad essere diviso in due.


“Dopo Switched sapevo che avrei voluto
subito leggere il secondo volume.
Torn è davvero originale,
la scrittura ti coinvolge sin dal primo istante
e le emozioni sono autentiche.”
Bewitched Bookworms

CANZONE CONSIGLIATA:

0 commenti:

Posta un commento

Cari viaggiatori,
lasciate pure un segno del vostro passaggio se vi va,
sono sempre felice di scoprire i vostri pensieri :)