Il gioco dell'angelo

Titolo: Il gioco dell'angelo
Autore: Carlos Ruiz Zafòn
Editore: Mondadori
Anno: 2016
Collana: Oscar Mondadori
Pagine: 476
Prezzo: 12,50

Trama:
Nella tumultuosa Barcellona degli anni Venti, il giovane David Martín cova un sogno, inconfessabile quanto universale: diventare uno scrittore. Quando la sorte inaspettatamente gli offre l'occasione di pubblicare un suo racconto, il successo comincia infine ad arridergli. È proprio da quel momento tuttavia che la sua vita inizierà a porgli interrogativi ai quali non ha immediata risposta, esponendolo come mai prima di allora a imprevedibili azzardi e travolgenti passioni, crimini efferati e sentimenti assoluti, lungo le strade di una Barcellona ora familiare, più spesso sconosciuta e inquietante, dai cui angoli fanno capolino luoghi e personaggi che i lettori de "L'ombra del vento" hanno già imparato ad amare. Quando David si deciderà infine ad accettare la proposta di un misterioso editore - scrivere un'opera immane e rivoluzionaria, destinata a cambiare le sorti dell'umanità -, non si renderà conto che, al compimento di una simile impresa, ad attenderlo non ci saranno soltanto onore e gloria.


Recensione:
Troppo entusiasta del "L'ombra del vento", non ho perso tempo, ed ho iniziato subito questo secondo libro.
Ancora una volta l'autore non si smentisce, creando una storia progettata bene quanto la recedente. Secondo me Zafòn è un genio, non c'è che dire, perchè di semplice, scontato o banale, le sue storie non hanno niente.

Architettate nei minimi dettagli per lasciare il lettore con il fiato sospeso dall'inizio alla fine, anche con Il gioco dell'angelo, ci sorprende, con una vicenda intrecciatissima, misteriosa e dai toni gotici.

David Martìn, è il protagonista di questa storia, uno'aspirante scrittore dalle umili  origini abbandonato dalla madre e cresciuto con un padre poco incline a supportare il suo amore per la letteratura. Da un piccolo posto come giornalista, riesce a sfondare poi con le sue storie, fino a che un misterioso editore gli propone un progetto che potrebbe cambiare la sua vita.
David  si ritrova chiuso in una casa a cui nessuno si vuole avvicinare, che pare nascondere oscuri segreti, provato da un amore impossibile e da un'anima dannata.

Benchè lo stile ipnotico e ricchissimo di Zafòn, sia rimasto immutato rispetto al primo libro, così come la bellezza vivida con cui descrive Barcellona, ammetto di non aver amato questo libro quanto L'ombra del vento. Sarà forse che mi sono affezionata troppo ai personaggi del primo volume?
In realtà anche in questo libro, i personaggi hanno uno spessore importante, caratterizzati adeguatamente, e ben collegati alla libreria Sempere, perchè nonostante sia ambientata negli anni '20, David trova nel "vecchio Sempere", una figura paterna a cui affidarsi e confidarsi, un'anima affine alla sua, attraverso un legame fato di carta e inchiostro. Mi è piaciuto moltissimo il rapporto che si sviluppa tra i due, così come il legame con Isabella, probabilmente il mio personaggio preferito in questa storia, una ragazza giovanissima, eppure indipendente e carismatica, capace di aiutare David più di tutti, nonostante la sua giovanissima età... l'ho apprezzato ancor di più, dopo aver scoperto chi fosse e quale fosse il suo ruolo" nella famiglia Sempere.

Ben studiata e zeppa di misteri, personaggi ambigui, luoghi maledetti e oscuri segreti, Zafòn è un maestro in questo genere di storie, e penso che potrei leggere qualsiasi cosa scritta da lui, perchè non lascia davvero nulla al caso. E' proprio la storia in sè, raccontata in questo romanzo, a non avermi appassionata completamente come mi era successo nel primo libro, seppure mi sia piaciuta. 

Tra l'altro, i volumi di questa quadrilogia, non sono "strettamente collegati", nel senso che potete decidere benissimo di leggere prima questo romanzo, per esempio, e poi L'ombra del vento.
Sono curiosissima, a questo punto, di gettarmi a capofitto ne "Il prigioniero del cielo", a perdermi nuovamente nei corridoi del Cimitero dei libri dimenticati, e scovare nuovi angoli di una Barcellona suggestiva e vividissima.

Valutazione:
♥♥♥♥ 

La serie è composta da:
1. L'ombra del vento
2. Il gioco dell'angelo
3. Il prigioniero del cielo
4. Il labirinto degli spiriti

5 commenti:

  1. Devo leggere questa serie al più presto! Leggo sempre recensioni positive quindi sono ancor più curiosa, pensare che inizialmente dicevo 'non mi ispira' :O

    RispondiElimina
  2. ... e buona lettura anche per il prossimo volume ♥ Vedrai che ti aspettano altrettante belle emozioni :)

    RispondiElimina
  3. Questa serie è ancora da leggere :)
    E' in lista da un bel pò, perchè ne ho sentito parlare solo che bene :)
    Spero di acquistarli e leggerli presto, perchè sembra essere proprio il mio genere :)

    RispondiElimina
  4. ho sentito parlare molto bene di questa serie... beh se così non fosse non si spiegherebbe il successo di questo serie... mia sorella ha letto i primi due e mi ha detto che i romanzi sono davvero belli, ma purtroppo non sono il mio genere... Mi sa che mi toccherà sforzarmi!! :)

    RispondiElimina
  5. Ho già letto altri libri di Zafon e mi sono piaciuti molto,quindi aggiungo alla lista anche questa quadrilogia!

    RispondiElimina

Cari viaggiatori,
lasciate pure un segno del vostro passaggio se vi va,
sono sempre felice di scoprire i vostri pensieri :)